Scommesse Pugilato: come scommettere e consigli

Definito “nobile arte”, il pugilato è uno degli sport più antichi ed è considerato uno dei più impegnativi tra quelli da combattimento. In questa guida, ti spiegheremo le sue regole e ti daremo delle dritte per poter diventare esperto di scommesse sulla boxe.

Regole del pugilato

Il pugilato è uno sport di combattimento in cui due sfidanti si affrontano su un ring colpendosi con i pugni. Indossando guantoni di protezione, i pugili mirano a colpirsi alla testa, al petto e sul corpo, nei limiti imposti dalle rigide regole di questo sport.

Un incontro di boxe professionistico comprende un massimo di 12 round da tre minuti ciascuno, durante i quali, oltre ai boxeur, è presente sul ring anche un arbitro. I punti del match sono assegnati da tre giudici a bordo ring, che decidono chi vince e chi perde l'incontro nel caso in cui vengano combattuti tutti i round.

I pugili professionisti sono divisi in classi di peso. Le principali sono:

  • pesi piuma;
  • pesi leggeri;
  • pesi superleggeri;
  • pesi medi;
  • pesi massimi.

Esistono poi altre 12 classi di peso intermedie, la cui denominazione spesso inizia con "super" o termina con "leggeri".

Entrambi i pugili hanno un proprio angolo del ring, in cui possono riposare un po', oltre a ricevere assistenza e consigli dall'allenatore e dallo staff tra un round e l'altro.

Ciascun boxeur ottiene un certo punteggio in ogni round, solitamente pari a 9 o 10. Se un giudice ritiene che un pugile abbia vinto il round, questi riceve un 10 e l'avversario un 9. Sommando i punteggi di 12 round, un pugile può vincere "ai punti" se ha ottenuto un numero di punti superiore a quello all'avversario.

Di conseguenza, il punteggio finale può essere pari, ad esempio, a 118-111, 115-115, 117-112. In questo caso, il primo boxeur vincerebbe con i punti di due dei tre giudici.

Come si vince un incontro di pugilato

Un pugile può vincere un incontro in vari modi. Il primo, e quello su cui punta la maggior parte degli appassionati di scommesse, è per knockout (KO). In questo caso, uno dei due contendenti viene messo al tappeto e non è in grado di proseguire il combattimento. L'arbitro conterà fino a 10 e se il pugile non riesce a dimostrare di poter continuare, perde l'incontro.

Un knockout tecnico (TKO) si verifica in caso di grave infortunio di uno degli sfidanti, ad esempio un taglio sull'occhio o una spalla lussata, che gli impedisce di proseguire. Prima di stabilire se è necessario decretare un TKO, i giudici valutano spesso se un pugile è in grado di difendersi. Se un contendente viene messo al tappeto per tre volte in un round, l'incontro può terminare con un TKO.

Un terzo modo per vincere un match di pugilato è il metodo "a punti". Come spiegato in precedenza, in questo caso i giudici sommano il numero di punti ottenuti durante i 12 round e sulla base di tale punteggio viene deciso il vincitore. Se i due boxeur hanno ricevuto gli stessi punti, l'incontro termina con un pareggio. Le vittorie a punti possono suscitare parecchie controversie, dato che la boxe è uno sport molto soggettivo!

Il quarto modo in cui un pugile può vincere un match è il caso in cui il team dell'avversario "getti l'asciugamano sul ring". Ciò avviene essenzialmente quando l'allenatore ritiene che il pugile non sia in grado di proseguire o possa subire colpi troppo dannosi continuando a combattere.

I pugili possono inoltre essere squalificati. Se, ad esempio, colpiscono l'avversario "sotto la cintura" e non rispettano i richiami dell'arbitro, questi può stabilire l'interruzione anticipata del match. I boxeur possono essere squalificati anche nel caso in cui attacchino l'avversario con mezzi diversi dai propri pugni, ad esempio con calci, morsi e sputi.

Perché scommettere sul pugilato

Il pugilato è tra gli sport più seguiti a livello mondiale, riuscendo ad appassionare milioni di persone in ogni angolo del globo, forse anche per il numero esiguo e la semplicità delle sue regole. Un incontro di boxe si svolge, infatti, tra due pugili su un ring e può durare un massimo di 12 round da tre minuti ciascuno.

I combattimenti possono concludersi in diversi modi. Si parla di vittoria per k.o. quando uno dei due contendenti viene messo al tappeto e non riesce a proseguire, dopo che l’arbitro ha contato fino a 10. Il knockout tecnico (TKO), invece, viene deciso dall’arbitro quando un pugile non è in grado di continuare a combattere, per esempio a causa di un infortunio. Un incontro può anche terminare per squalifica (DQ) di uno dei due sfidanti o perché sono stati combattuti tutti i round – in tal caso sono i giudici a decretare il vincitore assegnando dei punti a ciascun boxeur.

Tipi di scommesse sul pugilato

Scommesse sull’esito dell'incontro

Tra le tipologie di scommesse sulla boxe, questa è sicuramente la più diffusa. Le quote relative al match funzionano come quelle sul calcio, basandosi sullo stesso modello di puntata (1X2): si punta sulla vittoria di uno dei due pugili o sul pareggio.

Scommesse over/under

Gli appassionati di scommesse sul pugilato non disdegnano neppure questi tipi di puntata, in cui è possibile scommettere sui round totali di un combattimento. Se, per esempio, punti sull’over 7.5 nel numero totale di round, l’incontro dovrà durare almeno otto round per vincere la scommessa.

Atri tipi di scommesse

È possibile puntare anche sul metodo di vittoria (KO, TKO, DQ ecc.), sul round vincente e sulla possibilità che l’esito del match venga deciso dai giudici, dopo che sono stati combattuti tutti i round (con le due opzioni “Sì” e “No”). Inoltre, quando ci sono dei tornei di boxe, offriamo l’opportunità di piazzare scommesse a lungo termine sul vincitore dell’evento specifico.

Scommettere sul pugilato con Unibet

Come avrai capito, scommettere sulla boxe non è particolarmente complicato. Dunque, perché non ti metti subito alla prova? Per prima cosa e nel caso tu non l’abbia già fatto, registrati sul nostro sito. Dopodiché, vai alla sezione pugilato, controlla l’elenco delle scommesse disponibili e inizia a giocare sfruttando le nostre promozioni e i bonus di benvenuto.

Scommettere sul pugilato