Mondiali
CalcioMondiali

Albo d’Oro dei Mondiali: le nazionali più vincenti

Novembre 3, 2022Novembre 16th, 2022

Il Mondiale 2022 è ormai alle porte, e purtroppo l’Italia di Roberto Mancini, dopo aver vinto l’Europeo poco più di un anno fa, non sarà presente in Qatar. E’ la seconda volta consecutiva in cui l’Italia non si qualifica a un Mondiale, un evento che non si era mai verificato in passato nella nostra storia pallonara.

Le nazionali più importanti ci saranno però tutte, a partire dal Brasile, grande favorito a vincere i Mondiali 2022, e squadra che ha vinto più volte la rassegna iridata nella storia.

L’Albo d’Oro dei Mondiali

Anno Mondiali Dove si è giocato Vincitore
Mondiali 1930 Uruguay Uruguay
Mondiali 1934 Italia Italia
Mondiali 1938 Francia Italia
Mondiali 1950 Brasile Uruguay
Mondiali 1954 Svizzera Germania Ovest
Mondiali 1958 Svezia Brasile
Mondiali 1962 Cile Brasile
Mondiali 1966 Inghilterra Inghilterra
Mondiali 1970 Messico Brasile
Mondiali 1974 Germania Ovest Germania Ovest
Mondiali 1978 Argentina Argentina
Mondiali 1982 Spagna Italia
Mondiali 1986 Messico Argentina
Mondiali 1990 Italia Germania Ovest
Mondiali 1994 USA Brasile
Mondiali 1998 Francia Francia
Mondiali 2002 Corea del Sud/Giappone Brasile
Mondiali 2006 Germania Italia
Mondiali 2010 Sud Africa Spagna
Mondiali 2014 Brasile Germania
Mondiali 2018 Russia Francia

Quali sono le squadre che hanno vinto più Mondiali?

L’Italia, al pari della Germania, è al secondo posto del podio dei Mondiali con 4 successi, dietro al Brasile che ne ha vinti 5. Vediamo il medagliere delle prime cinque squadre.

Squadra Confederazione Numero Mondiali vinti Secondo posto Terzo Posto Edizioni Vincenti
 Brasile CONMEBOL 5 2 2 1958, 1962, 1970, 1994 e 2002
 Germania UEFA 4 4 4 1954, 1974, 1990 e 2014
 Italia UEFA 4 2 1 1934, 1938, 1982 e 2006
 Argentina CONMEBOL 2 3 1978 e 1986
 Francia UEFA 2 1 2 1998 e 2018

banner scommesse sportiveBrasile

Il Brasile è la nazionale che appare più volte nell’albo d’Oro del Mondiali con ben 5 successi. I verdeoro infatti hanno vinto la prima volta nel 1958 in Svezia, grazie a una nazionale ricca di talento guidata da un giovanissimo Pelè. I brasiliani si sono confermati poi 4 anni dopo al Mondiale del Cile, per vincere il terzo Mondiale- e portarsi a casa la Coppa Rimet- nel 1970 in Messico, quando una delle nazionali brasiliane più forti di sempre, ha battuto in finale l’Italia di Ferruccio Valcareggi.

I brasiliani sono poi stati 24 anni senza salire più sul tetto del mondo, riuscendoci nel 1994 al Mondiale degli Stati Uniti, quando vinsero in finale sempre con l’Italia, anche se stavolta solo dopo i calci di rigore. Infine, il Brasile ha vinto finora quello che è il suo ultimo titolo mondiale nel 2022 in Corea/Giappone, battendo in finale per 2-0 la Germania.

Il Brasile, oltre ai 5 successi, ha disputato e perso anche la finale del 1998 contro i padroni di casa della Francia, e nel 1950 ha perso un Mondiale in casa perdendo l’ultima partita del girone contro l’Uruguay, visto che quell’anno il titolo iridato non veniva assegnato con una finale, ma con un gruppo finale che vide gli uruguayani prevalere sulle avversarie.

Italia e Germania

Al secondo posto dell’albo d’Oro troviamo Italia e Germania con 4 successi a testa.

La nazionale azzurra ha vinto il Mondiale nel 1934 e 1938 con Vittorio Pozzo in panchina, e poi si è ripetuta nel fantastico Mondiale del 1982 in Spagna, quando uno splendido Paolo Rossi ci trascinò al successo. L’ultimo successo dell’Italia risale al 2006, quando in Germania, i ragazzi di Marcello Lippi ebbero la meglio in finale ai rigori sulla Francia.

La Germania ha vinto i suoi primi tre titoli come Germania Ovest (1954, 1974 e 1990), mentre l’ultimo conquistato nel 2014 in Brasile, è arrivato come Germania unita, un processo politico che si era compiuto 23 anni prima.

Francia

Nell’albo d’Oro, con due titoli, troviamo la Francia, che ha vinto l’edizione casalinga nel 1998, e si è ripetuta nell’ultima edizione del Mondiali disputata in Russia nel 2018.

Uruguay

Con due titoli mondiali troviamo anche l’Uruguay, che ha vinto il primo Mondiali in assoluto disputato nel 1930- giocato negli stadi di casa- e poi si è ripetuto nel 1950 in Brasile, creando un vero e proprio shock nazionale fra i padroni di casa.

Argentina

Sempre con due titoli abbiamo l’Argentina. I sudamericani hanno vinto l’edizione giocata in casa nel 1978- in un momento politico molto buio per gli argentini, con la nazione governata da una spietata e sanguinaria giunta militare- e poi si sono ripetuti nel 1986, quando un immenso Diego Armando Maradona ha trascinato quasi da solo la sua nazionale al successo.

Inghilterra e Spagna

L’Inghilterra ha un solo successo, quello ottenuto in casa nel 1966 in finale contro la Germania Ovest. Un solo titolo anche per la Spagna che, fra gli Europei vinti nel 2008 e 2012, ha portato a casa anche il titolo mondiale nel 2010 battendo in finale l’Olanda.

Quali sono le nazionali più forti a non aver mai vinto il Mondiale?

L’Olanda ha disputato ben tre volte una finale mondiale, ma le ha perse tutte. Nel 1974 e 1978 ha perso contro i padroni di casa (Germania Ovest e Argentina rispettivamente), mentre nel 2010 è stata battuta ai supplementari dalla Spagna.

L’Ungheria ha disputato due finali mondiali, perdendole entrambe. Nel 1938 ha perso contro l’Italia nella finale di Parigi, mentre nel 1954 a Berna gli ungheresi partivano largamente favoriti, ma anno perso una finale molto controversa contro i tedeschi.

Due finali anche per la Cecoslovacchia, perse nel 1934 contro l’Italia, e nel 1962 in Cile contro il Brasile.

Nazionali ad oggi molto forti come Portogallo e Danimarca, non hanno mai vinto il Mondiale, e non hanno mai disputato nemmeno una finale.