CalcioMondiali

Olimpiadi: i migliori fuoriquota (e non solo) del calcio maschile convocati per Tokyo

Luglio 14, 2021

Finita la sbornia per gli Europei, settimana prossima il grande calcio riparte con le Olimpiadi, e dal 21 luglio al 7 agosto, 16 nazionali si daranno battaglia per il titolo olimpico.

Essendo slittata di un anno l’Olimpiade, questo torneo di calcio, solitamente riservato agli Under 23, è più un torneo per Under 24, ferma restando la possibilità per tutte le nazionali qualificate di portare con sé tre fuoriquota.

Proprio sui migliori fuoriquota si potrebbe decidere questa Olimpiade, anche se c’è una nazionale che parte decisamente davanti a tutti, ed è la candidata numero uno per il tiolo olimpico nel calcio.

 

La Spagna dei fenomeni

 

Gli spagnoli si presentano come candidati numeri uno per l’oro olimpico, perché oltre ai due fuoriquota madridisti Dani Ceballos (era in prestito all’Arsenal) e Marco Asensio e a Mikel Merino della Real Sociedad-tutti convocati come fuoriquota- la Spagna può puntare su tantissimi giovani di qualità già presenti all’Europeo con il ct Luis Enrique.

Dal portiere Unai Simon, a Pau Torres e Eric Garcia in difesa, al fortissimo e giovanissimo centrocampista Pedri in mezzo al campo, e in attacco Dani Olmo– che ha messo in estrema difficoltà gli Azzurri nella semifinale europea- e Oyarzabal.

Insomma, una squadra che ha tutto per portarsi a casa l’oro a mani basse.

 

Le rivali più accreditate

 

Quando si parla di calcio olimpico,Brasile e Argentina sono sempre da tenere in considerazione ma, mentre gli argentini portano solo il portiere Ledesma come fuoriquota ai Giochi, il Brasile punta forte su Diego Carlos in difesa- gioca nel Siviglia- e soprattutto “sull’eterno” Dani Alves, che dovrà portare tanta esperienza fra i giovani verdeoro.

Fra le favorite vogliamo menzionare anche la Francia, che porterà fra i fuori quota Savanier del Montpellier, Thauvin, ex Marsiglia che ha appena raggiunto Gignac al Tigres in Messico. E Gignac sarà proprio il terzo fuoriquota transalpino che avrà il compito di guidare l’attacco dei Galletti.

In difesa per la Francia è stato convocato anche Pierre Kalulu, che nella passata stagione è stato chiamato più volte in causa da Pioli per giocare sia in fascia che al centro della difesa rossonera.

La Germania ha convocato Alexander Arnold dell’Union Berlino e Nadiem Amiri del Bayer Leverkusen, ma parte leggermente dietro rispetto a squadre come Spagna, Brasile e Argentina.

 

Le possibili sorprese

 

Chi arriva all’Olimpiade con intenzioni serie è anche la Costa d’Avorio (data a 51.00 per la vittoria del torneo!) che ha convocato il “Presidente” rossonero Franck Kessie come fuoriquota assieme a Eric Bailly, difensore del Manchester United e Max Gradel, attaccante che gioca in Super Lig con il Sivasspor.

In più, ci sarà una grande occasione per mettersi in mostra per il giovanissimo Amad Diallo, cresciuto nell’Atalanta e da quest’anno al Manchester United, dove in Europa League ha segnato anche un gol al Milan.

La Costa d’Avorio parte con ambizioni decisamente da podio.

Il Giappone gioca in casa- anche se non ci sarà pubblico sugli spalti- ma difficilmente centrerà il podio, mentre Egitto, Romania e Messico, potrebbero essere le altre sorprese del torneo.