Calcio

Quanti gol ha fatto Maradona? La carriera e i 5 gol più belli

Ottobre 5, 2022Ottobre 6th, 2022

Nel corso della carriera di Diego Armando Maradona spesa fra Argentinos Juniors, Boca Juniors, Barcellona, Napoli, Siviglia, Newell’s Old Boys, Siviglia e nazionale argentina, sono stati tanti i gol spettacolari e importanti realizzati da Dieguito.

In questo articolo scopriamo quanti gol ha da fatto il Pibe de Oro e una selezione, la nostra, dei gol più belli.

Quanti gol ha realizzato Maradona in carriera?

Parlando di un campione di questo livello, i gol sono davvero tanti. Si stima che Maradona abbia segnato 312 reti in 588 partite, contando ovviamente solo gli incontri ufficiali.

Queste sono le reti realizzate fra nazionale argentina, con cui ha vinto da assoluto protagonista il Mondiale nel 1986, e i vari club: Argentinos Juniors e Boca Juniors in Argentina, il Barcellona, con cui ha disputato due stagioni, il Napoli, con cui ha vinto due scudetti e ha fatto innamorare una città intera, e poi Siviglia in Spagna, e ancora con il Newell’s Old Boys, quando aa deciso di concludere la carriera di giocatore in Argentina.

I gol realizzati con la maglia del Napoli sono stati 115 in 259 presenze totali, alla media quindi di più di un gol a partita.

Il campionato nel quale Maradona ha segnato di più è quello argentino (151 reti), e dopo segue la Serie A italiana (115 gol), nella quale ha giocato dalla stagione 1984/85, fino al 1990/91.

Maradona invece non ha segnato molto nelle coppe europee. Solo due reti in Coppa dei Campioni – ma il Napoli si fermò al primo turno con il Real Madrid nella stagione 1987/88 e al secondo turno con lo Spartak Mosca nel 1990/91 – 3 in Coppa delle Coppe, tutte con il Barcellona, e 2 in Coppa UEFA, che Maradona ha vinto con il Napoli nella stagione 1988/89.

banner scommesse sportiveI 5 gol di Maradona più belli (secondo noi)

Abbiamo voluto scegliere 5 gol, i migliori secondo noi, ma la scelta è stata davvero diffficile. Sono classificati in ordine crescente di bellezza (ma è sempre una scelta soggettiva), anche se siamo sicuri che sull’ultimo di questa serie saremo tutti d’accordo…

Siete d’accordo con la nostra selezione?

Coppa delle Coppe 1982-83

Stella Rossa-Barcellona 2-4

El Pibe de Oro, dopo i Mondiali di Spagna 82 dove la sua stella e la nazionale argentina non hanno brillato, si trasferisce al Barcellona, e anche in Liga l’esordio sarà complicato.

Maradona però comincia a farsi conoscere da tutti anche in Europa, e lo fa grazie a gol come quelli realizzati nelle coppe europee. Nella partita contro la Stella Rossa, Maradona realizza una doppietta, ma è il secondo gol a farci alzare in piedi ad applaudire. Maradona arriva al limite dell’area, e inventa un pallonetto da fuori area all’esterrefatto portiere slavo Stojanovic.

L’esperienza al Barcellona non si concluderà bene, ma è in arrivo il Napoli…

Serie A 1985-86

Napoli-Verona 5-0

Dopo la prima stagione in Italia (1984-85) nella quale il Napoli conclude solo all’ottavo posto in campionato, Maradona comincia a prendere le misure alla Serie A, e iniziano anche le sue magie.

Il Verona arriva al San Paolo da campione d’Italia in carica, ma gli Azzurri lo fanno a pezzi con 5 gol, e quello di Diego è semplicemente strepitoso. Un pallonetto dalla trequarti campo non dà scampo a Giuliani, e manda in visibilio i tifosi partenopei.

E’ la prima pietra del castello che Maradona costruirà a Napoli, e che porterà agli Azzurri due scudetti, una Coppa UEFA, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana.

Semifinale Mondiale Messico 1986

Argentina-Belgio 2-0

E’ il Maradona più bello, il più grande di sempre. E’ il Maradona che porta la sua Argentina alla conquista del titolo mondiale in Messico.

Le magie di Maradona cominciano nella fase a gruppi, dove il Pibe realizza un gol anche contro l’Italia di Bearzot e, dopo il “gol del secolo” contro l’Inghilterra nei quarti di finale, arriva la semifinale con il Belgio, dove Maradona realizza entrambi i gol.

Bello il primo, di destrezza e furbizia, ma il secondo è il classico “gol alla Maradona”: datemi la palla che dribblo tutti e segno. E così fa. I difensori belgi sono saltati come birilli, e l’Albiceleste è in finale, dove vincerà contro la Germania Ovest il titolo mondiale.

Serie A 1985/86

Napoli-Juventus 1-0

Eraldo Pecci:” Diego, se te la tocco non riesci a scavalcare la barriera da qui, la palla non passa“. Maradona:” Eraldo, tu toccami la plla e non preoccuparti”.

E’ andata più o meno così fra Eraldo Pecci, che tocca la plla su punizione, e Maradona, che infila la porta di Tacconi con un tocco magico e dà la vittoria al Napoli sulla Juve nel novembre 1985.

Uno dei suoi gol più belli realizzati in Serie A, uno dei più visti in rete, un tocco magico che si infila nell’angolino in alto della porta juventina.

Magia, bellezza, grandezza. In una parola…Maradona.

Quarti di finale Mondiale Messico 1986

Argentina-Inghilterra 2-1

Il “gol del secolo”, il “barrilete cosmico“, magia allo stato puro. Chiamatelo come volete, ma quello che fa Maradona nella partita dei quarti di finale di Messico 86 contro il Messico, definisce in pieno il personaggio Maradona.

Poco prima El Pibe segna di mano contro gli inglesi (Mano de Dios), ma poco dopo fa fuori tutta la difesa anglosassone in dribbling e realizza uo dei gol più belli della storia del calcio.

E’ il Mondiale di Maradona ed è lui a realizzare il gol più bello del torneo. Il commento del giornalista argentino Victor Hugo Morales è da brividi, ed è l’esaltazione di un intero Paese, che adora l’idolo Maradona.

Guarda la nostra promo del lunedì!