CalcioCuriosità

Stadi più grandi del mondo: i 5 stadi più capienti per il calcio

Maggio 12, 2022Settembre 30th, 2022

C’era un tempo in cui uno stadio di calcio ospitava più di 200.000 persone per una finale dei Mondiali, ma ora quel tempo non c’è più.

Parliamo dello stadio Maracanà di Rio de Janeiro, per molto tempo lo stadio dedicato al calcio più capiente al mondo, ma che da ormai parecchi anni, per ragioni di sicurezza, ha visto la sua capienza drasticamente ridotta.

Ora gli stadi più grandi dedicati al calcio sono tutti sotto le 100.000 unità come capienza, con tutti posti a sedere o quasi, e sono dislocati in varie parti del mondo.

 I 5 stadi per il calcio più capienti al mondo

Ma quali sono gli stadi più grandi del mondo? Andiamo a vedere quali sono ad oggi i 5 stadi più capienti al mondo dedicati al calcio.

Stadio Paese Capienza
Camp Nou (Barcellona) Spagna 99.354 spettatori
Estadio Azteca (Città del Messico) Messico 96.500 spettatori
FNB Stadium (Johannesburg) Sud Africa 94.736 spettatori
Wembley Stadium (Londra) Inghilterra 90.000 spettatori
Borg El Arab Stadium (Alessandria) Egitto 86.000 spettatori

banner scommesse sportive

Camp Nou di Barcellona (Spagna): 99.354 spettatori

Qual è lo stadio più grande al mondo? La risposta è il Camp Nou di Barcellona con 99.354 spettatori.

La prima pietra del Camp Nou è stata posta nel 1954, e lo stadio è stato inaugurato nel 1957.

E’ la casa del Barcellona, e quindi è lo stadio che per 20 anni è stato testimone delle magie di Lionel Messi e tutti gli altri campioni blaugrana.

Al Camp Nou, la nazionale italiana ha giocato la semifinale mondiale con la Polonia nel 1982, partita vinta per 2-0 grazie alla doppietta di Paolo Rossi.

Il Camp Nou evoca dolci ricordi anche ai tifosi del Milan, visto che in questo stadio la squadra di Sacchi ha vinto la Coppa dei Campioni nel 1989 contro la Steaua Bucarest per 4-0.

Questo stadio ha ospitato anche la finale di Champions League nel 1999, quando il Manchester United, sotto per 1-0 contro il Bayern Monaco, riuscì a recuperare e vincere la partita con due gol nei minuti di recupero.

Camp Nou Estadio Azteca di Città del Messico (Messico), 96.500 spettatori

Lo stadio Azteca per noi italiani rimarrà sempre quello della mitica semifinale del Mondiale 1970 fra Italia e Germania Ovest, vinta dagli azzurri ai supplementari per 4-3.

Pochi giorni dopo, lo stesso stadio di Città del Messico, fu ospite anche della finale del Mondiali ’70, con il Brasile che battè l’Italia per 4-1.

Lo Stadio Azteca fu inaugurato nel 1966, e, oltre alle partite della nazionale messicana, ospita anche le squadre di club dell’America e del Cruz Azul.

Oltre alla sopracitata finale mondiale del 1970, lo stadio Azteca ha ospitato anche la finale dei Mondiali nel 1986, vinta dall’Argentina di Maradona contro la Germania Ovest per 3-2.

FNB Stadium di Johannesburg (Sud Africa), 94.736 spettatori

Questo stadio, denominato anche Soccer City Stadium, è stato inaugurato nel 1989, e poi ristrutturato nel 2009 in previsione dei Mondiali assegnati al Sud Africa nel 2010.

Ha ospitato la finale dei Mondiali 2010 fra Spagna e Olanda, vinta dagli spagnoli per 1-0 co un gol di Iniesta nei tempi supplementari.

Oltre alle partite della nazionale sudafricana, ospita anche le partite interne della squadra di club di Johannesburg dei Kaizer Chiefs.

L’FNB Stadium non ospita solo partite di calcio, ma qui ci gioca anche la nazionale sudafricana di rugby per le partite del Tri Nations, che vedono il Sudafrica opposto ad Australia e Nuova Zelanda.

Wembley Stadium di Londra (Inghilterra), 90.000 spettatori

Sul mito di Wembley potremmo dire tante cose, ma qui non parliamo dell’impianto inaugurato nel 1923, che ha ospitato anche tantissimi concerti famosi come il Live Aid ad esempio. L’Imperial Stadium era famoso per le due torri all’ingresso principale, ma fu abbattuto nel 2000, per essere ricostruito nello stesso luogo in una versione più moderna nel 2007.

Wembley ospita le finali della Coppa d’Inghilterra e della Coppa di Lega inglese, e sempre in questo stadio si svolgono le finali dei playoff di Championship, League One e League Two.

Wembley è ovviamente la casa della nazionale inglese dei Tre Leoni, ma questo stadio ha ricordi dolci anche per la nazionale italiana, che nel luglio 2021 ha vinto la finale degli Europei ai rigori proprio contro i padroni di casa.

Dal 2016 al 2019, Wembley è stata anche la casa del Tottenham- gli Spurs stavano ricostruendo il loro stadio- e da qualche anno a Wembley si giocano anche partite ufficiali di NFL, la lega professionistica di football americano.

Borg El Arab Stadium di Alessandria (Egitto), 86.000 spettatori

Fra i primi 5 stadi al mondo non troviamo né il Bernabeu di Madrid- anche se è in fase di ristrutturazione per essere ampliato- né lo stadio di San Siro, e nemmeno il Maracanà, che ad oggi ospita 78.838 spettatori.

Troviamo invece lo stadio di Alessandria d’Egitto, o meglio, di Borg El Arab, città industriale a 50km circa da Alessandria.

E’ stato inaugurato nel 2007, e in questo stadio gioca le sue partite interne la squadra egiziana dell’Al-Masry di Port Said, oltre Pharco e Smohua, due squadre della città di Alessandria d’Egitto.

Altri articoli che ti potrebbero interessare: