Real Madrid
Calcio

Le 5 meravigliose vincite di Ancelotti

Maggio 17, 2022

Ne ha fatta di strada quell’allenatore che a Parma, quasi all’esordio in panchina dopo la breve parentesi alla Reggiana, aveva rifiutato di far acquistare Roberto Baggio per incompatibilità tattica con i suoi schemi , e che alla Juve più di un tifoso gli aveva gridato che “un maiale non può allenare”, per i suoi trascorsi di calciatore con le maglie di Roma e Milan.

Dopo aver vinto il campionato con il Real Madrid, Carlo Ancelotti è diventato il primo allenatore a vincere in tutti i primi 5 campionati Top d’Europa, e a questo si aggiungono le 3 Champions League vinte da allenatore, due con il Milan, e una con il Real Madrid.

I campionati vinti da Ancelotti

Andiamo a vedere nel dettaglio questi 5 “scudetti” che si è messo in tasca Carletto nel corso di questi anni.

Milan Serie A 2003/04

Formazione Milan: Dida; Cafu, Nesta, Madini, Pancaro; Gattuso, Pirlo, Seedorf; Kakà, Rui Costa; Shevchenko.

Ancelotti arriva al Milan a stagione 2001/02 già iniziata, in sostituzione del turco Fatih Terim. Alla sua prima panchina con i rossoneri conquista la zona Champions, ma l’impresa viene compiuta la stagione seguente, quando i rossoneri la Champions League l’alzeranno nel cielo di Manchester dopo la finale vinta ai rigori con la Juve. Nello stesso anno, Ancelotti porterà a Milanello anche la Coppa Italia, trofeo che il Milan non vinceva dal 1977, e dal 2003 non ha più vinto.

La stagione 2003/04 è una cavalcata trionfale in Serie A, dove il Milan domina, e comincia a fare il vuoto nel girone di ritorno. Lo scudetto diventa matematico con la vittoria a San Siro sulla Roma grazie a un gol di Sheva.

Quello della stagione 2003/04, resterà l’unico scudetto vinto da Ancelotti in Italia.

Chelsea Premier League 2009/10

Formazione Chelsea: Cech; Ivanovic, Terry, Carvalho; A.Cole; Malouda, Ballack, Obi Mikel, Lampard; Drogba, Anelka.

Dopo l’addio al Milan, Ancelotti si trasferisce a Londra, e al primo colpo vince subito la Premier League con il Chelsea.

Non è l’unico successo di quell’anno, perché i Blues vincono anche Community Shield e Fa Cup, mentre escono negli ottavi di Champions League per mano dell’Inter.

Il successo in Premier rende però felici i tifosi del Chelsea, anche perché ottenuto per un solo punto di vantaggio nei confronti del Manchester United.

Paris Saint Germain Ligue 1 2012/13

Formazione PSG: Sirigu; Jallet, Thiago Silva, Alex, Maxwell; Sissoko, Thiago Motta; Menez, Pastore, Lavezzi; Ibrahimovic.

Dopo le vittorie in Italia e in Inghilterra, è la volta della Francia, dove Ancelotti si trasferisce nel 2011, per assumere la guida del Paris Saint Germain.

Al primo colpo non vince stavolta il campionato, che va sorprendentemente al Montpellier, ma Carletto ci riesce al secondo tentativo, quando fa sua la Ligue 1 nella stagione 2012/13. E’ l’anno in cui arrivano a Parigi Ibrahimovic e Thiago Silva dal Milan, e l’anno nel quale gli emiri del Qatar vogliono iniziare a portare il PSG sul tetto di Francia e d’Europa.

La vittoria del PSG è una marcia trionfale, con il campionato conquistato con ben 12 punti di vantaggio sugli odiati rivali dell’Olympique di Marsiglia.

banner scommesse sportive

Bayern Monaco Bundesliga 2016/17

Formazione Bayern: Neuer; Lahm, Hummels, Boateng, Alaba; Vidal, Xabi Alonso, Thiago Alcantara; Robben, Ribery, Lewandowski.

Dopo la prima parentesi spagnola con il Real Madrid fra il 2013 e il 2015, e dove Carlo nel 2014 porta nella capitale iberica la Decima Champions madrilena grazie al successo di Lisbona in finale contro l’Atletico, Ancelotti si trasferisce in Germania, e prende il posto di Guardiola al Bayern Monaco.

Negli ultimi dieci anni il Bayern è stato la forza dominante in Bundesliga, vincendo tutti i campionati, e Ancelotti non fa eccezione, vincendo lo Schale nell’unica stagione disputata in Germania.

Verrà esonerato nella stagione seguente ad ottobre, dopo una rovinosa sconfitta del Bayern in Champions contro il Paris Saint Germain.

Real Madrid La Liga 2021/22

Formazione Real Madrid: Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Mendy; Kroos, Casemiro, Modric; Rodrygo, Benzema, Vinicius.

Dopo le parentesi con Napoli ed Everton, dove Ancelotti non vincerà trofei, il tecnico originario di Reggiolo torna al Real Madrid la scorsa estate, e conquista la Liga a 4 giornate dalla fine, l’unico grande torneo che mancava in Europa per la sua bacheca.

I madrileni dominano per tutta la stagione, e vincono la Liga staccando di ben 15 punti il Barcellona, l’avversario di sempre.

Per Ancelotti non è ancora finita però, perché ora va alla caccia della sua quarta Champions da allenatore- mai nessuno ci è riuscito- che sarebbe poi la sua sesta in totale, considerando le due vinte da giocatore con la maglia del Milan.

Altri articoli che ti potrebbero interessare: