CiclismoTour De France

Tour 2020: Roglic e Dumoulin favoriti, ma occhio ancora a Bernal!

Agosto 25, 2020

La stagione del ciclismo entra nel vivo e, con la partenza del Tour 2020, si dà il via alle grandi corse a tappe.

Certo, il periodo è un po' inusuale per il Tour di Francia, che di solito si corre da fine giugno a fine luglio, ma la pandemia da coronavirus ha azzerato o posticipato parecchi eventi, e la grande corsa francese è slittata di un mese, e si correrà dal 29 agosto (partenza sempre da Nizza) con l’arrivo sui Campi Elisi di Parigi domenica 20 settembre.

A seguire si correranno anche il Giro d’Italia e la Vuelta (a ottobre), ma il Tour mette per la prima volta di fronte i grandi favoriti del 2020, dopo le Classiche Monumento che si sono corse nella prima metà di agosto in Italia (Milan-Sanremo e Giro di Lombardia).

Il percorso sarà sempre di 3.470km, le tappe saranno quelle previste della corsa che si doveva correre un mese fa, con una sola tappa a cronometro, e tante tappe di montagna, che renderanno la corsa sempre interessante a avvincente.

 

I favoriti del tour di Francia 2020

 

Partiamo subito da chi non ci sarà. La Ineos, che in questi anni ha dominato al Tour in precedenza con la denominazione Team Sky, non ha convocato due ex vincitori della corsa francese come Chris Froome e Geraint Thomas, e punterà tutto sul giovane colombiano Egan Bernal, vincitore dell’edizione 2019 del Tour, e uno dei grandi favoriti di questa edizione.

Per contrastarlo ci sarà sicuramente lo sloveno Primoz Roglic, che ha vinto la Vuelta nel 2019, e quest’anno punta decisamente ad indossare la maglia gialla a Parigi. A fargli concorrenza però ci sarà anche un suo compagno di squadra alla Jumbo-Visma, l’olandese Tom Dumoulin, altro grande favorito di questa edizione.

Il Tour però non è solo maglia gialla (assegnata a chi è in testa alla classifica generale), ma vuol dire anche maglia verde per la classifica a punti, con lo slovacco Peter Sagan che andrà a caccia dell’ottava maglia verde in Francia, mentre sarà interessante seguire anche chi indosserà la maglia a pois come miglior scalatore, e quella bianca di miglior giovane Under 25.

Sarà una corsa interessante quindi, da seguire tappa dopo tappa, anche se non sarà possibile per il pubblico assistere alla partenza e all’arrivo dei corridori, e ci saranno anche delle limitazioni per le tappe di montagna, dove solitamente si creano grandi assembramenti.

 

Le migliori quote del tour francese 2020

 

Dicevamo di Roglic come grande favorito che, nel testa a testa di Unibet con l’altro favorito Bernal, viene dato vincente a 1.65, con la quota del colombiano a 2.10, in caso di arrivo davanti in classifica a Parigi rispetto allo sloveno.

Dumoulin è un altro nome caldo per la corsa a tappe francese, e viene dato favorito a 1.57 nel testa a testa con il colombiano Richard Carapaz, vincitore a sorpresa dell’ultimo Giro d’Italia.

In assenza di favoriti italiani (Elia Viviani come al solito se la giocherà allo sprint nelle tappe per velocisti), attenzione ai padroni di casa, che non vincono il Tour dal 1985 (Bernard Hinault) e anche quest’anno si giocheranno la carta Julian Alaphilippe, strepitoso nella scorsa edizione della grande e gloriosa corsa francese.