Valentino Rossi
Moto GPMotori

Valentino Rossi: tutti i numeri di una carriera straordinaria

Novembre 22, 2021Novembre 23rd, 2021

Con l’ultimo Gran Premio disputato a Valencia, Valentino Rossi ha detto stop a una carriera straordinaria, che è durata più di vent’anni sui circuiti di tutto il mondo, e che ha visto il pilota pesarese vincere in tutti gli angoli del mondo, contro gli avversari più forti del motomondiale.

Valentino è passato dalle grandi rivalità con Capirossi, Biaggi e Gibernau, fra gli anni ’90 e l’inizio del nuovo secolo, a quelle più recenti con Stoner, Lorenzo e Marquez.

Come dichiarato dallo stesso Rossi di recente a “Sport Week”, il magazine della Gazzetta dello Sport, prima era lui il ragazzino che doveva contendere i titoli ai campioni, poi si è trovato nel ruolo del campione affermato a dover contrastare gli assalti dei giovani piloti che sono cresciuti con il suo poster appeso in cameretta.

Curiosità su Valentino Rossi: tutti i numeri di VR46

La carriera di Valentino Rossi si è sviluppata lungo più di vent’anni, con numeri da vero campione, che andiamo di seguito a riassumere, sapendo di dover escludere tanti dati, statistiche e record, che hanno costruito la leggenda di VR46.

Quattro (4) vittorie in quattro classi

Dopo essere diventato campione italiano nel 1995, Valentino fa l’esordio nel Mondiale classe 125 nel 1996, affermandosi subito come un pilota di talento e un personaggio del circuito mondiale. Vince il Motomondiale classe 125 nel 1996, poi replica nel 1999 in 250, per affermarsi definitivamente nel 2001 in 500.

Ormai Valentino Rossi è già diventato leggenda, ma i primi anni del nuovo secolo sono i migliori della sua carriera, con le vittorie in MotoGP nel 2002, 2003, 2004, 2005, 2008 e 2009.

Valentino Rossi diventa così l’unico pilota al mondo a vincere il campionato del mondo in quattro classi diverse.

Ventitrè (23) podi consecutivi nel Moto GP

Dicevamo dei primi anni 2000, quando Valentino Rossi è protagonista assoluto, in pratica si corre solo per il secondo posto, perché si sa già chi vincerà a fine stagione.

Dal Gran Premio del Portogallo nel 2002, al Gran Premio del Sud Africa nel 2004, Valentino ottiene 23 podi consecutivi in MotoGP. Un record assoluto a livello mondiale, che sarà difficile da battere per i piloti di oggi.

Sei (6) volte campione del mondo

Se parliamo della classe regina, e quindi della MotoGP, Valentino Rossi è in testa ai successi totali dal 2002 (quando la MotoGP è subentrata alla classe 500) ad oggi con 6 successi. Un record condiviso però con Marc Marquez che, se riuscirà a recuperare dai tanti acciacchi fisici accusati di recente, può ancora superare Valentino Rossi.

Duecentotrentacinque (235) sul podio 

In tutti questi anni di carriera, il pilota di Tavullia non ha soltanto vinto, ma è salito per ben 235 volte sul podio (considerando tutte le classi in cui ha gareggiato).
In questa speciale classifica, al secondo posto troviamo un altro italiano, Giacomo Agostini, distanziato con “soli” 159 podi nei Gran Premi.

Venti anni e trecentoundici giorni (20 anni e 311) di carriera

Dicevamo della sua carriera straordinaria, evidenziata da questo numero. La sua prima vittoria in un Gran Premio è stata a Brno nel 1997 in classe 125, mentre l’ultima risale ad Assen, nel 2017 in MotoGP. Fra le due vittorie sono passati esattamente 20 anni e 311 giorni. Semplicemente straordinario.

Otto (8) vittorie in Olanda

Valentino Rossi ha vinto praticamente su tutti i circuiti mondiali, anche se il circuito del suo cuore, quello dove i suoi tifosi lo aspettavano per fargli festa, è quello del Mugello.

Il circuito del Gran Premio d’Italia non è stato quello però dove Rossi ha vinto di più, ma è ad Assen, in Olanda, che Rossi ha ottenuto ben 8 successi. Su nessun circuito ha ottenuto così tanti successi nelle varie classi del motomondiale.

 Vai alle quote sui Motori