AtpTennis

Tennis: A.A.A. cercasi il nuovo “Re” degli Internazionali di Roma

Maggio 5, 2019

Parte domani (6 maggio) a Roma l’edizione n.76 degli Internazionali BNL d'Italia. C’è grande interesse in vista di questa nuova rassegna, perché appena due settimane fa, il ligure Fabio Fognini (attuale n.12 del ranking mondiale) ha conquistato un'inaspettata vittoria a MonteCarlo, generando, sull’onda di questo successo, un vero e proprio “boom” d'interesse. La biglietteria dell’evento capitolino ha già raggiunto l’80% di vendite rispetto alla precedente edizione (2018). Roma è uno dei nove ATP Masters “1000”. Si svolgerà, quest'anno, dal 6 al 19 maggio 2019

Sarà, ancora una volta, il complesso del Foro Italico (sotto l’egida CONI e della Federtennis) a gestire interamente l’evento ATP. Il tabellone maschile insieme a quello femminile (circuito WTA) non saranno definiti prima di giovedì prossimo. Nel frattempo, i “courts” capitolini ospiteranno tanti giovani a caccia di un pass per il tabellone principale (main draw). Sono in programma, proprio in queste ore, le prequalificazioni, ultimo atto di un torneo al quale hanno preso parte ben 20.350 atleti, un record nei record. Iscritti a queste prequalificazioni tutti gli “azzurri” più quotati a livello maschile e  femminile. 

 

 

Occhi puntati chiaramente sul "nostroFognini. C’è da scommettere che, in occasione di ogni suo match, ci sarà il tutto esaurito sugli spalti, ma, in attesa della discesa in campo del 32enne di Sanremo (è a 190 punti dal 10° posto, attualmente presidiato dall’emergente greco Stefanos Tsitsipas), sarà da seguire il "re" Rafa Nadal (n.2 ATP), detentore in carica del trofeo (2018) e vincitore di 8 trofei a Roma (2005, 2006, 2007, 2009, 2010, 2012, 2013 e appunto 2018), alla ricerca di punti preziosi persi sia a Montecarlo (per mano proprio del nostro Fognini), sia a Barcellona. Da non sottovalutare poi il tedesco Alexander Zverev (quest’anno sembra aver perso un pò lo smalto, anche perchè sta sentendo, molto più del passato, la “pressione”) o l’austriaco Dominic Thiem (in attesa di capire le condizioni del n.1 Novak Djokovic e, soprattutto, dell’eterno Roger Federer), da cui si attendono grandi conferme proprio in vista del torneo della Città Eterna. Sarà quindi una delle edizioni (a livello maschile) più combattute nella storia del torneo. Roma, d’altronde, da tempo, cerca di scrollarsi questa leggenda metropolitana di essere niente più di un torneo “preparatorio” al Roland Garros (26 maggio-9 giugno) per molti campioni della racchetta. La kermesse capitolina sta crescendo, infatti, sia a livello organizzativo, sia per la qualità del format sportivo.  

Sul “fronte” femminile si attende una sfida elettrizzante tra l’ucraina Elina Svitolina (vincitrice del torneo capitolino nelle ultime due edizioni) e la rumena Simona Halep (finalista sempre nell’ultimo biennio). Entrambe le campionesse sono a caccia di punti per riconquistare il primato della classifica WTA, attualmente detenuto dalla giapponese Naomi Osaka (prima a 6.151 punti). L’Halep è terza a 5.682 punti, mentre la Svitolina è sesta a 4.921. 

La tennista nipponica, dopo alcuni problemi fisici che le hanno fatto saltare il torneo di Stoccarda, sta provando a trovare nuovamente la forma al "Mutua Madrid Open" attualmente in programma. C’è da prevedere, pertanto, un suo grande ritorno per consolidare la leadership di categoria, anche se la “terra rossa” non è la superficie che più predilige. 

 

Segui il live streaming del grande Tennis presente su UnibetTV!

 

Per vedere le migliori quote "live" Unibet vai alla sezione Scommesse Sportive.