Caribbean Stud Poker: la guida a come giocare live

Con così tante versioni di poker classiche disponibili, il Caribbean Stud si distingue per una serie di ragioni. Per alcuni appassionati, la possibilità di giocare soltanto contro il banco è un grande bonus: basta semplicemente battere la casa per vincere e ciò porta con sé il vantaggio di volgere le quote a proprio favore.

La semplicità rappresenta un ulteriore bonus ma, considerando la necessità di dover prendere molte decisioni nel corso di una partita dal ritmo sostenuto, il Caribbean Stud Poker offre comunque un'esperienza entusiasmante e complessa. È ora disponibile tra i giochi da tavolo del casinò live di Unibet e, se desideri iniziare a giocare, di seguito troverai tutto ciò di cui hai bisogno.

Come si gioca a Live Caribbean Stud Poker

Se ti è mai capitato di giocare a 5 Card Stud, questo gioco è molto simile, con appena un pizzico di "caraibico". Si gioca con un mazzo standard da 52 carte, esclusi i jolly, che al termine di ogni mano viene sostituito con un mazzo appena mescolato.

Prima che venga distribuita la mano, il giocatore deve effettuare una puntata di apertura nota come "Ante". Tale puntata viene piazzata in un'area apposita al centro del tavolo e successivamente vengono distribuite le carte.

I giocatori ricevono 5 carte, tutte coperte. Anche il croupier riceve 5 carte, ma l'ultima è scoperta. A questo punto, dopo aver guardato le carte ricevute, a seconda della forza della tua mano devi decidere se giocare o lasciare.

Se continui a giocare, deve essere piazzata sul tavolo una puntata aggiuntiva. Tale puntata è pari al doppio dell'importo della puntata Ante e una volta piazzata, entrambe le parti mostrano le proprie carte e la mano più forte vince.

Un aspetto importante da considerare a questo punto è il fatto che il banco deve avere una mano di valore minimo, con almeno Asso e Re. Se tale livello non viene raggiunto e il giocatore ha lasciato, la puntata Ante gli viene restituita prima della mano successiva.

Il ritorno è pagato con una quota di 1/1, ma se il giocatore lascia dopo che è stato effettuato il giro di distribuzione, la puntata Ante viene persa, tranne nel caso in cui il croupier non abbia raggiunto il valore minimo della mano.

Una volta completata la mano, i giocatori possono decidere di abbandonare il tavolo se lo desiderano. Non si è tenuti a rimanere al tavolo per un determinato periodo di tempo, perciò il giocatore è libero di decidere se continuare a giocare o ritirarsi e tornare in un altro momento.

Come accade in tutti i giochi del casinò live, la strategia del poker è importante da capire. I giocatori devono essere perfettamente a conoscenza dell'ordine di superiorità per quanto concerne le mani vincenti. Informazioni complete e un riepilogo con consigli pratici sono disponibili nelle nostre sezioni relative a Casino Hold'Em e Three Card Poker.

Dalla scala reale, ovvero la miglior mano di poker possibile, fino a una carta alta, dovrei avere familiarità con il funzionamento del sistema di punteggio. Dopo aver giocato alcune mani, tale ordine ti sembrerà assolutamente naturale ed è importante lavorare su questo aspetto, in modo da sapere quando lasciare e quando invece continuare a giocare.

Qual è la differenza tra Caribbean Stud e Texas Hold'em?

Il Caribbean Stud potrebbe non essere la versione più comune quando si tratta di giochi del casinò live, perciò perché dovresti sceglierlo al posto di altre varianti? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo considerare le principali differenze esistenti tra questo gioco e altre versioni del poker.

Nonostante Unibet offra una vasta gamma di varianti, il Texas Hold'Em rimane quella più diffusa tra i giocatori di poker. Si tratta di un gioco classico e chiunque vi abbia giocato può confermare che porta grande entusiasmo ed emozioni ai tavoli.

Quando confrontiamo il Texas Hold'Em con il Caribbean Stud, la prima differenza che notiamo è la mancanza di giocatori che si affrontano. Affinché la tua puntata sia vincente nel Caribbean Stud, ti basterà battere il banco, mentre nel Texas Hold'Em non è presente il croupier, ma vi sono diversi avversari che si frappongono tra te e la vittoria. 

Nel Caribbean Stud Poker, inoltre, il processo di puntata è semplificato. Anche in questo caso possiamo utilizzare il Texas Hold'Em come elemento di confronto. Abbiamo visto che nel Caribbean Stud, che prevede soltanto due fasi di gioco distinte, sono disponibili la puntata Ante e la puntata Play.

Nel Texas Hold'Em, ai giocatori vengono distribuite le rispettive mani, mentre cinque carte comuni vengono posizionate scoperte al centro del tavolo. Le ultime tre carte sono distribuite in una sequenza nota come Flop, Turn e River, e ciascuna di esse prevede la propria fase di scommessa, perciò le puntate possono diventare molto elevate.

Un'altra differenza fondamentale rispetto al Caribbean Stud Poker e ad altre varianti del gioco è il requisito relativo a una mano minima. Per effettuare un confronto a tale riguardo, dobbiamo dimenticare il Texas Hold'Em e concentrarci su varianti in cui si affrontano soltanto giocatore e banco.

Prendiamo come esempio il Three Card Poker, un'altra opzione molto diffusa del casinò live di Unibet. In questo caso, il banco deve avere almeno una Regina per poter competere e vincere la mano. Possiamo dunque vedere che il Caribbean Stud, in cui il banco deve avere almeno un Asso / Re, impone un limite più rigido alla casa, sebbene siano disponibili più carte con cui il croupier può raggiungere tale livello.

In sintesi, Il Texas Hold'Em è molto più complesso e sebbene alcuni giocatori amino tale approccio, il Caribbean Stud offre una versione semplificata che garantisce però la stessa atmosfera elettrizzante.

In Unibet diamo spazio a tutti i giochi, ma giocare a Caribbean Stud Poker comporta dei vantaggi chiaramente visibili. Ora che conosciamo le regole e le differenze tra questa e altre varianti, dobbiamo sviluppare una strategia di gioco.

Strategia di base nel Caribbean Stud Poker Live

A un livello molto basilare, i giocatori devono ricordare tre aspetti principali quando si siedono a un tavolo di Caribbean Stud.

Evitare di lasciare con coppie basse: si tratta di un errore compiuto comunemente dai principianti e la tentazione di lasciare è molto forte quando si ha una coppia. È naturale guardare una coppia di Assi o Re ed entusiasmarsi, mentre una mano con due quattro sembra molto meno elettrizzante.

Con il tempo, i giocatori esperti hanno imparato ad apprezzare il valore di una coppia bassa. Chiaramente non sono imbattibili, ma la legge della probabilità stabilisce che hanno comunque un'ottima possibilità di vincere, perciò non essere così veloce nello scartare quella mano.

Evitare di giocare mani deboli

Come abbiamo visto, le regole del Caribbean Stud Poker comportano che il banco debba avere una mano con almeno Asso e Re prima di poter vincere un giro di scommesse. Qualsiasi mano al di sotto di questo livello è considerata una mano debole, perciò se hai delle carte al di sotto di questo limite, ad esempio una mano con una Regina, ti consigliamo di scartarla. Anche in questo caso, le probabilità e le statistiche ricavate da milioni di mani indicano che lasciare rappresenta l'opzione migliore ed è l'approccio da utilizzare per ridurre le perdite.

Giocare in maniera efficace la combinazione Asso e Re

Se ricevi un Asso e un Re, sei in gioco e anche se non puoi realizzare una scala o nemmeno una coppia, puoi risultare un valido avversario. Tuttavia, devi prendere la decisione successiva basandoti su ciò che ha il banco. Non dimenticare che la casa riceve una carta scoperta e se hai una carta pari o migliore, devi certamente continuare a giocare. In caso contrario, a questo punto dovresti prendere in considerazione la possibilità di lasciare.


Come vincere a Caribbean Stud Poker: le strategie avanzate

La serie di consigli sopra elencati fornisce ai giocatori un buon punto di partenza nel Caribbean Stud Poker, ma per i giocatori che si aspettano di trascorrere del tempo al nostro tavolo live, dovremmo spingerci un po' oltre. I consigli per una strategia avanzata continueranno a far evolvere la tua giocata, perciò tieni presente i punti elencati di seguito una volta assimilato questo breve riepilogo:

  • Rilancia sempre nel caso di una mano con una coppia o di valore superiore.
  • Lascia una mano peggiore di un Asso e un Re
  • Se hai un Asso e un Re, il consiglio dei giocatori esperti di Caribbean Stud Poker è il seguente:
  • Rilancia se la tua terza carta è una Regina o un Jack e se la carta scoperta del banco è un Re o un Asso.
  • Rilancia se la carta scoperta del banco è una Regina o una carta di valore inferiore e se creerebbe una coppia con una carta della tua mano.
  • Rilancia se la tua terza carta è una Regina e la tua quarta carta è migliore della carta scoperta del banco.

Giocare a Carribean Stud Poker online

Ora che ti abbiamo fornito le conoscenze necessarie per dare il meglio di te nel Caribbean Stud Poker, non ti resta che lasciarti coinvolgere da questo gioco. È disponibile nel nostro casinò live insieme a una vasta gamma di altre varianti di poker, e i nostri croupier sono pronti a farti immergere nel gioco.

Come abbiamo visto, esistono sostanziali differenze con altre versioni del poker, ma il divertimento e le abilità necessarie sono sempre gli stessi. Riscuote molto successo tra i giocatori del casinò di Unibet, perciò perché non accedi e scopri se il Caribbean Stud è destinato a diventare uno dei tuoi giochi preferiti?